News

Controlla gli aggiornamenti di mercato

IL FUTURO DEGLI IMMOBILI E’ ECOSOSTENIBILE

IL FUTURO DEGLI IMMOBILI E’ ECOSOSTENIBILE

Il mercato del mattone viaggia nella direzione del risparmio energetico: la scelta dei materiali per la costruzione di immobili o per la ristrutturazione di fabbricati già esistenti si fa sempre più attenta all’ambiente, puntando su un approccio volto ad una miglior sostenibilità.

Da qualche tempo si è quindi iniziato a parlare di bioedilizia.
La bioedilizia è ad oggi la scelta più condivisa dalle imprese costruttrici che, unita alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie in tema di domotica, contribuisce alla creazione di un perfetto comfort abitativo.

 

UN OCCHIO AL FUTURO (NZEB)

A partire dal 2021 le nuove costruzioni dovranno rispettare nuovi standard energetici, più rigidi e prestanti, arrivando a parlare di edifici a fabbisogno energetico quasi zero.
Da qui la sigla NZEB (Near Zero Energy Building).
Si parla di speciali edifici in grado di ridurre al minimo tutti i tipi di consumo come, ad esempio, i consumi legati al riscaldamento e raffrescamento ma non solo, anche legati all’illuminazione.
Tutto ciò sarà possibile utilizzando non solamente fonti totalmente rinnovabili ma anche introducendo particolari sistemi di obbreggiamento.
Già ad oggi la nostra penisola non manca di esempi di bioedilizia che fan ben sperare verso un futuro più green, ma si punta alla perfezione.

 

In Toscana, a Crespina Lorenzana (Pisa) è già sorta una villetta NZEB, edificata dall’impresa MyDATEC sulla base di un prefabbricato realizzato interamente in legno lamellare con proprietà antisismiche, posto su due piani, con muri imbottiti di paglia ed un impianto di ventilazione basato sulla termodinamica controllato da un pannello touch, coniugando così sostenibilità e tecnologia smart.