LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA

  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
  • LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA

Codice Immobile : 458538

Commerciale vendita 125.000,00€ - Commerciale
105 mq 2 Camere da letto 2 Bagni 1 Garage
 
 Aggiungi ai Preferiti
Stampa
LABORATORIO/UFFICIO IN VENDITA A ROMANO DI LOMBARDIA
IN ZONA CETRALISSIMA VI PROPONIAMO STUDIO LABORATORIO, POSTO AL SECONDO PIANO CON ASCENSORE, ATTUALMENTE COMPOSTO DA SALA D’ATTESA, DUE STUDI (UNO CON BALCONE), DOPPI SERVIZI.
L’IMMOBILE PUO’ AVERE UN CAMBIO DI DESTINAZIONE D’USO A RESIDENZIALE, CREANDO UN APPARTAMENTO TRILOCALE CON SOGGIORNO/CUCINA, DISIMPEGNO DUE CAMERE MATRIMONIALI, DOPPI SERVIZI E BALCONE.
AL PIANO SEMINTERRATO BOX E CANTINA.
SOLUZIONE IDEALE ANCHE COME FORMA DI INVESTIMENTO SIA COMMERCIALE CHE RESIDENZIALE.
FINITURE: VETRI DOPPI, VIDEOCITOFONO, TERMOAUTONOMO, PORTONCINO BLINDATO.
Per maggiori informazioni ci trovi a Martinengo via Morzenti 22 — 0363-270722—

Il borgo ampliò sempre più le proprie dimensioni fino a raggiungere un discreto numero di abitanti nel periodo medievale. Inserito nel Sacro Romano Impero, venne dato in gestione feudale alla diocesi di Cremona, i cui domini terminavano proprio nei confini del borgo stesso, al quale si accedeva mediante quattro porte di ingresso, ognuna delle quali diretta alle vicine città  di Bergamo, Cremona, Brescia e Milano. Una porzione del centro abitato, sempre in espansione, venne quindi a trovarsi nel territorio infeudato al vescovo di Bergamo, situazione che provocò non poche discussioni e dispute volte ad ottenere il controllo totale del paese.

Per redimere definitivamente la questione gli abitanti si accordarono quindi con i bergamaschi, decidendo la costruzione di un nuovo borgo poco distante, in territorio completamente soggetto a Bergamo: nel 1171 cominciò la costruzione, più a nord, di quello che tuttora è il paese di Romano di Lombardia.

Il centro abitato venne cinto da un possente impianto fortificato alto ben 5 metri e protetto da un fossato, nonchè dotato di quattro torri agli estremi perimetrali: tre erano gli ingressi, con le vie molto raccolte e gli edifici addossati l’uno con l’altro. Ciò era dovuto al fatto che, se il precedente borgo aveva avuto la possibilità  di svilupparsi liberamente ampliandosi verso l’esterno, questo doveva essere inserito in un perimetro ben definito, riducendo ed ottimizzando gli spazi.

I nuovi feudatari riconobbero molteplici privilegi ai romanesi, tra cui l’esenzione dalle tasse e l’inserimento in una sorta di zona franca, situazione che permise il prosperare a livello economico e sociale.

In seguito l’egemonia del borgo passò in mano alle famiglie più in vista, tra cui si segnalarono i Sommi originari di Cremona, i Colleoni ed i Suardo.

A partire dal 1335 il borgo venne preso in gestione dalla famiglia milanese dei Visconti, i quali pochi anni dopo iniziarono una lunga disputa con la repubblica di Venezia, volta ad ottenere il controllo sull’intera zona.

Caratteristiche

Agente VENDOAFFITTOPERMUTO

  • Ufficio : 0363/903871


Per saperne di più

Contatto

Loading...