TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO

  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO
  • TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO

Codice Immobile : 467079

VENDITA RESIDENZIALE 129.000,00€ - Appartamento in villa
110 MQ 2 Camere da letto 1 Bagno
 
 Aggiungi ai Preferiti
Stampa

TRILOCALE AL PIANO PRIMO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE A CIVIDATE AL PIANO

VI PROPONIAMO IN ESCLUSIVA APPARTAMENTO RISTRUTTURATO IN CASA DI SOLE DUE FAMIGLIE, POSTO IN UNA VERA VILLA SINGOLA, AL PIANO PRIMO DI 110 MQ E COSI’ COMPOSTO:

SOGGIORNO CON CUCINA OPER SPACE E AMPIA TERRAZZA DI 20 MQ, DUE CAMERE DA LETTO, DISIMPEGNO E BAGNO PADRONALE.

IL TUTTO CON TRAVI IN LEGNO LAMELLARE A VISTA.

FINITURE: PAVIMENTI IN GRES PORCELLANATO IN POSA DIAGONALE, PORTONCINO BLINDATO, SERRAMENTI IN LEGNO CON VETRI A BASSO EMISSIVO.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI 3357466543 O VIENI A TROVARCI A MARTINENGO VIA MORZENTI 22.

CENNI STORICI: https://it.wikipedia.org/wiki/Cividate_al_Piano

Dopo il termine della dominazione romana, sul territorio si verificò l’arrivo dei Longobardi prima, e dei Franchi poi. Furono questi ultimi a creare i presupposti per la formazione del Sacro Romano Impero, i cui reggenti governarono le sorti del paese per tutta l’epoca medievale.

Numerosi furono gli eventi che caratterizzarono quel periodo storico: in primo luogo gli scontri tra le fazioni guelfe e ghibelline che causarono notevoli perdite umane ed una grande instabilità sociale e politica, costringendo il paese a fortificarsi con un castello dalle grandi dimensioni e gli abitanti a subire le angherie dei contendenti.

A tal riguardo sul territorio comunale si svolse la celebre battaglia di Malamorte, combattuta nel 1191 dai bergamaschi (alleati con la città di Cremona) contro i bresciani. Furono questi ultimi ad avere la meglio, al termine di una vera e propria carneficina con più di duemila caduti sull’immenso campo di battaglia, esteso anche ai vicini comuni di Palosco, Pontoglio, Rudiano e Palazzolo. L’egemonia bresciana tuttavia durò soltanto fino al 1237quando l’imperatore Federico II sconfisse la Lega lombarda a sud di Cortenuova e consegnò il paese alla città di Bergamo sua alleata.

Un secolo più tardi, precisamente nel 1366, il territorio di Cividate venne infeudato alla famiglia dei Visconti, nella persona di Beatrice Regina della Scala, moglie di Bernabò. Furono anni di relativa tranquillità per il borgo, che vide gran parte dei propri territori sottoposti ad opere di bonifica.

Tuttavia la pace era ancora lontana, tanto che nel 1404 nuove battaglie sconvolsero Cividate: questa volta furono i lodigiani a mettere a ferro e fuoco il borgo, arrivando persino a distruggere il castello posto a difesa del paese. Questo venne ricostruito qualche anno più tardi, grazie all’arrivo della Repubblica di Venezia che pose termine a questo periodo di instabilità e di lotte, garantendo tranquillità e prosperità.

Posto in una zona di confine tra la Serenissima ed il Ducato di Milano chiamata Calciana (lambita a sud dal fosso bergamasco, divisione tra le due entità politiche), era da considerarsi in una vera e propria zona franca, senza tasse da versare e con una propria amministrazione. E come in tutte le zone di confine, notevole era il contrabbando praticato nonostante le rigide leggi che lo vietavano, pena dure sanzioni anche se per gli abitanti stessi questa era una delle principali fonte di sostentamento

Caratteristiche

Agente VENDOAFFITTOPERMUTO

  • Ufficio : 0363/903871


Per saperne di più

Contatto

Loading...